Domanda per tutti coloro che si sono trasferiti nel 2007

–1 voto
Mettiamo il caso per un motivo qualsiasi (problemi familiari o di salute) non vi foste trasferiti in quell'anno. Ora, essendovi di nuovo offerta la possibilità nel 2011, avreste operato questa scelta? O nel pieno rispetto di coloro che l'avevano fatta in passato, sareste rimasti nella vostra provincia?
quesito posto il 14 Giugno 2011 da galantide (820 punti)

4 Risposte

0 voti
Posso girarti la domanda? (premettendo che a me non interessa, perchè io entrerò da G.M. sono vicina e quindi non ho una mia personale idea...)
Se tu, nonostante i figli piccoli e i problemi ti fossi spostata nel 2007 perchè era 'l'ultimo treno' ora come la prenderesti??? Non c'è una sola opinione giusta , io non credo che chi si sia spostato nel 2007 pensi che il bonus sia una cosa buona (chi lo penserebbe?) Però conosco colleghe che hanno lasciato a casa creature piccole, mariti etc etc e son salite e quindi adesso l'apertura le lascia un po' interdette...(per non dire di peggio). Purtroppo è giusto che ognuno guardi le sue cose e la ragione è sempre nel mezzo!
risposta inviata il 14 Giugno 2011 da Damaremonteapianura (113,920 punti)
Avresti ragione se l'ultimo treno 2007 avesse portato all'esaurimento delle gae in tre anni, ciò non è stato, il blocco eterno quindi sembra un inutile abominio contro zone già vessate dai tagli. Siamo nuovamente tutti in gioco
OOOh!!  Caspiterina! E' una vita che lo dico: la situazione NON E' PIU' COME NEL 2007! E neanche vi somiglia: al contrario del piano del gov. Prodi che prevedeva 150000 assunzioni in 3 anni, adesso, parallelamente, gli impietosi (ed empi!) tagli, hanno portato ad un progressivo blocco delle gae. Blocco che si traduce per molti, specie per chi non ha molti punti, in distruzione professionale ed esistenziale alla quale  v'è un unico rimedio, senza alternative: TRASFERIRSI  PER NON SOCCOMBERE!
0 voti
Io torno a ripetere che non ho problemi! Io sono a Roma, di Roma e qui resto.(voglio specificare non senza sacrifici perchè sono 3 anni che cambio casa poichè ho incarichi lontanissimi...)! Per di più entrando da G.M. la cosa non mi interessa, ho 128 pt e quindi l'assunzione da ge sarebbe lontanissima anche col bonus.(che non trovo giusto!) Però l'ultimo giorno di scuola ho posto la stessa domanda di Patty alla mia collega, trasferitasi nel 2007 ed oggi a favore del bonus. (cosa secondo me allucinante! Nella mia mente chi si è trasferito dovrebbe essere SEMPRE a favore dei trasferimenti!). La mia collega mi  ha spiegato che nel 2007 lei ha lasciato a casa (600km) figli e marito per trasferirsi, causa ultima possibilità.I bambini erano piccoli e uno dei due bambini non le parla quasi più per questo! Anche io le ho fatto notare che però avevano promesso che ci avrebbero assunte tutte e che invece sono stati miseri (miserissimi direi... l'anno scorso a Roma su eeee hanno assunto 25 persone da G.e. e 25 da Gm...) e per questo sono 'costretti' a riaprire le graduatorie. la collega mi ha detto che questo discorso vale anche per lei.Anche lei pensava d'essere assunta, anche lei pensava di poter chiedere trasferimento prima dei 5 anni e quindi per lei vale tutto ciò che vale per tutti con ' l'aggravante' che lei si è spostata facendo enormi sacrifici! E quindi io penso che tutti abbiamo ragione ma finchè invece di unirci lottiamo uno contro l'altro finiremo malissimo!!!
risposta inviata il 14 Giugno 2011 da Damaremonteapianura (113,920 punti)
Ho capito, ma gli enormi sacrifici perchè può farli solo lei? Uno che vuole fare enormi sacrifici per lavorare nel 2011 non può? non è un enorme sacrificio rimanere disoccupato senza poter mantenere la prole in sicilia? o è più sacrificante lavorare in padania e mantenere i figli a distanza?.
Siccome tutti hanno fatto o fanno sacrifici è giusto che si mettano in gioco tutti, i 40 punti sono un insulto alla dignità del lavoro e dello studio.
la finanziaria non è stata rispettata e ora tutti siamo in ballo, tutti sacrificati, non esisteranno isole felici.
0 voti
E' vero. Ma io spiegavo semplicemente il perchè le persone l'hanno presa così. Perchè ognuno guarda il suo orticello :-) Quella è la realtà a tutt'oggi e  quello che leggo!
risposta inviata il 14 Giugno 2011 da Damaremonteapianura (113,920 punti)
0 voti
IO, come del resto ho fatto, avrei cambiato se fosse stato necessario ( e lo è) anche se avrei preferito rimanere nella gae del 2007 che...non è comunque nella mia provincia (quella in cui vivo e avrei voluto anche lavorare!). Inoltre quest'anno ho accettato un inc. annuale dalla gae di coda di altra provincia ancora! E dunque: cosa concludete? Forse che per lavorare c'è gente disposta all'ENORME SACRIFICIO DEL TRASFERIMENTO? E che forse ne ha il diritto visto che ne paga le conseguenze più grosse? ...o no?!

Basta con questa storia: l'Italia è NOSTRA, di TUTTI NOI CITTADINI ITALIANI che, oltretutto, paghiamo le tasse in Italia e ...per l'Italia TUTTA, TUTTA INTERA!

Bye
risposta inviata il 14 Giugno 2011 da ciga (13,350 punti)