si può avere il ruolo dopo tre anni di precariato?

–3 voti
qualcuno è a conoscenza di questo procedimento e notizie in merito?grazie
quesito posto il 2 Dicembre 2010 da jons (910 punti)
magari.........

7 Risposte

0 voti
Dipende dalla provincia in cui sei inserita.....ma penso sia molto difficile, se non impossibile!!!!
risposta inviata il 2 Dicembre 2010 da anonimo
0 voti
Nel seguente post puoi trovare le risposte già date alla tua stessa tematica:

http://www.voglioilruolo.it/quesiti-e-risposte/72/trasformazione-contratto-determinato-tempo-determinato
risposta inviata il 2 Dicembre 2010 da lella (1,900 punti)
0 voti
dipende dalla classe di concorso. Per il sostegno, in alcune province, è possibile
risposta inviata il 2 Dicembre 2010 da anonimo
0 voti
SAI BENE CHE CI SONO VARI TIPI DI PRECARIATO... PRECARIATO "STABILE" ( CONTRATTI ANNUALI FINO AL 31 AGO O 3O GIUGNO) E PRECARIATI "INSTABILI"( SUPPLENZE BREVI).. TU DI CHE PRECARIATO PARLI? TERZA FASCIA? PRIMA? DIPENDE MOLTISSIMO ANCHE DALLA CLASSE DI CONCORSO.  E' TUTTO MOLTO RELATIVO...

IN BOCCA AL LUPO!ANNA
risposta inviata il 2 Dicembre 2010 da anonimo
0 voti
la trasformazione del contratto in tempo indeterminato dopo tre contratti a tempo determinato è una direttiva europea. nella scuola devono trattarsi di contratti a TD per posti vacanti e disponibili. tale direttiva UE non è stata mai riconosciuta dal governo italiano, un solo tentativo fu fatto dal governo Prodi e annullato dal governo attuale.
alcuni sindacati come l'ANIEF (www.anief.net) si è  organizzata per raccogliere e presentare ricorsi  alle autorità giudiziarie per il riconoscimento della direttiva UE.
risposta inviata il 3 Dicembre 2010 da birbante (180 punti)
0 voti
Vi rimando ancora alla seguente discussione in cui sono state menzionate sentenze e direttive in merito all'argomento in questione:
http://www.voglioilruolo.it/quesiti-e-risposte/72/trasformazione-contratto-determinato-tempo-determinato
risposta inviata il 3 Dicembre 2010 da lella (1,900 punti)
0 voti
Non ha nulla a che vedere nè con le classi di concorso nè con la provincia scelta. Andrebbe contro ogni diritto costituzionalmente garantito.
Si tratta dell'applicazione di principi di diritto comunitario ( e non solo ) che hanno permesso ai giudici italiani di emettere sentenze grazie alle quali i contratti a tempo determinato ( a certe condizioni ) si trasformano in contratti a tempo indeterminato.
Pertanto ci sono studi legali specializzati che portano avanti questi ricorsi.
Come dice Maya c'è già una discussione aperta in tal senso con l'indicazione dell'ultima sentenza emessa  a favore del docente.
Altri giudizi sono ancora pendenti.
Ciao
risposta inviata il 4 Dicembre 2010 da monicas (520 punti)