congedo per dottorato e valutazione punteggio

0 voti
sono docente a  td ho avuto un incarico annuo, se chiedo il congedo per il dottorato di ricerca con borsa i 12 punti mi verranno assegnati o no?
quesito posto il 28 Agosto 2011 da tenerona (790 punti)

11 Risposte

0 voti
IL PUNTEGGIO  E'  GARANTITO! RIENTRA NEL DIRITTO ALLO STUDIO. MA MI DOMANDO: DOVRAI ASSENTARTI PER TUTTO L'ANNO SCOLASTICO?
risposta inviata il 29 Agosto 2011 da ing.crocetto.70 (56,040 punti)
0 voti
Purtroppo si l'incarico è annuo.  Sono confuso dalla normativa...secondo la quale, essendo titolare di borsa avrei diritto solo al congedo non retribuito che non dà diritto ai 12 punti. Se è così, che faccio?? Mi mettono in condizione di rinunciare alla borsa di studio, accettare l'incarico e poi andare in congedo retribuito (+ 12 punti) . Ma tutto ciò non mi sembra ingiusto poichè la scuola dovrebbe pagare 2 docenti per un posto....grazie alla Ministra..
risposta inviata il 29 Agosto 2011 da tenerona (790 punti)
Effettivamente è così. Se hai una borsa di dottorato puoi chiedere il congedo (non retribuito) e non fai punteggio. Se invece hai un dottorato senza borsa puoi chiedere il congedo retribuito (se te lo concedono) e ti viene garantito anche il punteggio. Dico "se te lo concedono" perché sono appena uscite nuove norme secondo le quali i dirigenti possono decidere in base alle esigenze dell'istituto di non accordarti il congedo.
0 voti
Errata corrige: errore di battitura "Ma tutto ciò mi sembra ingiusto".. ovviamente
risposta inviata il 29 Agosto 2011 da tenerona (790 punti)
0 voti
se non sbaglio puoi accumulare punteggio solo se sei in congedo retribuito....da quest'anno è cambiata la normativa ed è a discrezione dei D.S. se dare o meno il congedo.
risposta inviata il 29 Agosto 2011 da mnella (2,170 punti)
0 voti
risposta inviata il 29 Agosto 2011 da moyrarispoli.to (105,060 punti)
0 voti
Grazie a tutti voi per il contributo, ma dalla circ n 15 del 22/02/2011 si desume che o con borsa o senza restano fermi i diritti giuridici quindi anche i 12 punti e non si ha diritto al trattamento economico in entrambe i casi.
risposta inviata il 29 Agosto 2011 da tenerona (790 punti)
0 voti
Grosso modo, da quanto ho capito leggendo i vari documenti, credo tu abbia ragione.
risposta inviata il 29 Agosto 2011 da moyrarispoli.to (105,060 punti)
0 voti
http://www.cgil.bergamo.it/flc/diritti_e_doveri/scheda_aspettative.pdf

Qui viene spiegato tutto molto bene... a quanto pare però c'è una novità: il preside può o meno decidere se attribuire il congedo per dottorato. I 12 punti vengono in ogni caso conservati... mamma che schifo però! e se il preside non lo concede? come si fa?
risposta inviata il 29 Agosto 2011 da moyrarispoli.to (105,060 punti)
0 voti
Scusate ma se, pur essendo in congedo, i 12 punti di servizio li maturi lo stesso, allora vuol dire che nello stesso anno riesci a fare ben 24 punti in quanto il dottorato di ricerca, tra i titoli culturali, vale 12 punti. Quindi accumuli 12 punti per il servizio e 12 per il dottorato? Funziona così?
risposta inviata il 29 Agosto 2011 da marilla569 (8,090 punti)
Anche se in congedo hai diritto ai 12 punti per l'insegnamento annuo. Il dottorato vale 12 punti ma alla fine dei 3 anni   solo dopo esserti dottorato. Quindi in teoria potresti al max accumulare nei 3 anni di dottorato 16 punti per anno, sempre se nei 3 anni hai un incarico a td,
0 voti
Se ricevi una borsa ministeriale di dottorato devi sospendere l'insegnamento perchè incompatibile e non puoi ricevere i 12 punti, almeno così è successo a un insegnante che conosco
Puoi fare la sospensione se te la concede il preside.
Ma a che anno di dottorato sei, il terzo??? O stai per cominciare?
In teoria neanche gli altri anni avresti potuto insegnare, credo..
risposta inviata il 29 Agosto 2011 da marino (2,800 punti)
Caro Giorgio credo che non sia esattamente come dici tu, ovvero sulla base della recentissima normativa (Circ. 12 del 22/02/11), solo il DS potrebbe non concederti l'aspettativa ma ciò avviene raramente. Cmq sono al II anno di dottorato.
Io sono sicuro di questa cosa ma era 2007-2008....Ti dico solo che una mia amica ha rinunciato alle supplenze perchè stava finendo il dottorato
Quando l'ho fatto io (molto prima..) nel bando c'era scritto che era incompatibile con contratti a tempo pieno e comunque la borsa ministeriale non era compatibile con altre entrate..
Però adesso sarà cambiato qualcosa, evidentemente...mi vado a vedere queste novità,
grazie :))
Avevo già commentato quì..
http://www.voglioilruolo.it/quesiti-e-risposte/36959/informazioni-dottorato-perch%C3%A8-ogni-sindacato-dice-la-sua
Infatti  sicuramente è spiegato meglio in questo post, resta il fatto che c'è ancora nel bando l'articolo 11 che ti riporto nuovamente:
Art. 11
 Obblighi dei dottorandi
 I dottorandi sono tenuti a seguire con regolarità le attività previste per il loro curricolo formativo e a dedicarsi con pieno impegno e per il monte-ore richiesto dal Collegio dei docenti ai programmi di studio individuale e guidato e allo svolgimento delle attività di ricerca assegnate.
 L’attività di dottorato non è di norma compatibile con impegni di lavoro a tempo pieno. In casi eccezionali e adeguatamente motivati, il Senato Accademico può autorizzare il dottorando che ne faccia richiesta a frequentare il corso di dottorato nonostante l’impegno lavorativo, a condizione che il Collegio dei docenti ne dichiari la compatibilità.
 
Una cosa non ho capito: quindi  tu faresti il dottorato e prenderesti i 12 punti della cattedra annuale, giusto?
Ma poi ti mancherebbe ancora un anno e dovresti sospendere nuovamente...
E poi, alla fine quindi prendi i punti per ''servizio'' e i punti del dottorato, cioè 12 per anno + 12 di titolo???
Se è possibile...buttatici subito che mi sembra un vero affarone ;)
E' giusto ciò che dici, cioè avrei bisogno dell'autorizzazione del collegio dei docenti, ma in realtà la posso evitare poichè contestualmente alla firma per l'incarico presenterò la domanda di congedo straordinario al DS della scuola. Quindi sono libero da ogni impegno didattico e posso dedicarmi pienamente al dottorato. I 12 punti li maturo comunque + i 12 al termine del dottorato. Unico neo è che il DS potrebbe non concedermi il congedo...(ma non vedo il motivo visto che non ho diritto, giustamente, al trattamento economico). Cmq speriamo bene, domani saprò dirti come è andata. Grazie per il tuo intervento.
0 voti
proprio stamani all'usp (dove ho appreso le schifezze che fanno con gli organici..ma non finisce qui) ho parlato con il sindacalista della gilda e mi ha assicurato che i punti si mantengono indipendentemente da chi ti paga.. e giustamente uno deve vedere quale stipendio è più conveniente..

per il congedo non si ricordava bene, però mi ha detto che anche se è discrezionale, il preside per non accordarlo deve avere motivi molto validi!!!!!! domani sono convocata per il td e dopo passerò alla gilda..vi aggiorno presto, ma dalla normativa, come dice eulero, è sicuro che i punti li danno cmq.. ora è da capire se te lo danno e se conviene tenersi la borsa..ti pagano due mesi di più!!!! :)

auguri a tutti cmq!!!!!
risposta inviata il 29 Agosto 2011 da proftweety (29,110 punti)
Grazie Rosalba per il tuo intervento, ovviamente mi tengo stretto la borsa anche perchè  i docenti a td con incarico annuo non hanno diritto al trattamento economico se richiedono il congedo per il dottorato. In bocca al lupo.
Cari colleghi sono una docente precaria, ho usufruito per due anni del congedo retribuito per dottorato di ricerca, che era senza borsa di studio. A parte la fatica a spiegare ai presidi l'esistenza della circolare ministeriale che prevedeva tale congedo (quella del 2002 non ammetteva la 'discrezionalità' del dirigente...quindi  doveva per forza concederlo), non ho avuto grossi problemi ad usufruirne e ho conseguito il titolo nel 2009. Da premettere che tutto ciò ' avveniva in provincia di Roma, che mi ha riconosciuto i punteggi nell'aggiornamento del 2008 se non ricordo male. Nel 2010 cambio provincia e nell'aggiornamento inserisco il punteggio del titolo ...e una figlia di nessuno, ex collega di università che non era riuscita ad entrare nella scuola di dottorato fa ricorso al provveditorato, a me ad un'altra collega nella mia stessa situazione, e il provveditorato, non solo accoglie il riscorso ma, dando ragione alla 'cara amica'  interpreta la circolare a suo modo, ammettendo che la dicitura ' il congedo vale ai fini giuridici e per la progressione della carriera' non era riferito al punteggio. decide quindi di decurtare la mia pozione di ben 18 punti, togliendomi anche quelli già'  dal provveditorato di Roma. Ora siamo in causa con gli avvocati, da quasi tre anni.. Il problema serio di queste circolari del ministero ..sia quella del 2002 che le ultime aggiornate al 2011 non fanno mai esplicito riferimento al punteggio ...e ogni provveditorato, interpreta come vuole...Se qualcuno di voi ha alla mano qualche legge più' specifica, o magari sa di casi di riscorsi fatti per lo stesso motivo, con esito positivo, vi prego di farmelo presente.
Grazie mille