Modello B indirizzato ad altra scuola!

0 voti
Salve, solo ora per errore mi sono accorto che ho indirizzato il modello B ad una scuola diversa da quella a cui ho indirizzato il modello A2...le scuole sono della stessa provincià....si può rimediare? grazie
quesito posto il 3 Settembre 2011 da andreana.88 (200 punti)

6 Risposte

0 voti
chiama la scuola del modello b e vedi se tel a quella del mod a2 e se riescono a risolvere
risposta inviata il 3 Settembre 2011 da Damaremonteapianura (113,920 punti)
0 voti
Ma hai sbagliato il codice meccanografico o hai proprio indirizzato i due modelli a due scuole diverse?
risposta inviata il 3 Settembre 2011 da Gonzalo (1,350 punti)
0 voti
ho indirizzato il modello A2 ad un istituto di Milano, mentre il modello B ad un'altro istituto sempre nella provincia di Milano....
risposta inviata il 3 Settembre 2011 da andreana.88 (200 punti)
0 voti
ha inviato a due scuole differenti....
risposta inviata il 3 Settembre 2011 da Damaremonteapianura (113,920 punti)
0 voti
Guarda a me è successo che avevo sbagliato il codice meccanografico del mod a, però me ne sono accorta e ho chiamato la scuola che ha apportato la modifica  a mano.
Guarda da quanto ne so ci sono delle faq messe a disposizione dal ministero per le segreterie appunto per risolvere casi di questo genere.
Io ieri ne ho letta qualcuna e mi sembra che la tua domanda sia valevole lo stesso, non possono escludertidalla procedura! solo che va risolto questo problema! quindi anche io ti consiglio di chiamare le due scuole e fare proprio riferimento a queste faq!
mi raccomando facci sapere!
in bocca al lupo!
risposta inviata il 3 Settembre 2011 da Gonzalo (1,350 punti)
0 voti
da: http://www.orizzontescuola.it/node/19040


La prima sede espressa deve necessariamente coincidere con la scuola dove ho presentato la domanda cartacea (mod. A1, A2, A2bis)?
 Sì, la prima preferenza espressa, che coincide con la scuola destinataria della domanda, deve essere quella a cui è stato presentato il modello cartaceo. Questo anche nei casi in cui questa disposizione è in contrasto con l’art. 6, punto A, comma 4, che prevede che l’istituzione scolastica indicata per prima, cui è indirizzata la domanda, deve appartenere al tipo di istituzione scolastica di grado superiore.
 
Se l’aspirante presenta il cartaceo nella scuola “X” che non rientra tra le sedi espresse nel modello B cosa succede?
 L’integrazione dei due pezzi di domanda è realizzata attraverso il codice fiscale al momento della presa in carico del modello B. Tale procedura non modifica la scuola competente per la valutazione, se questa risulterà già acquisita al sistema informativo. Succederà semplicemente che la scuola competente è diversa dalla prima preferenza espressa ma la domanda continua ad essere valida. Per i casi in cui il codice fiscale dei due “pezzi di domanda” non coincida la scuola ha a disposizione strumenti di controllo quali:
 - elenco domande senza sedi
 - elenco modelli B senza domanda.
 Dalle verifiche incrociate potranno essere risolti i casi anomali.
risposta inviata il 3 Settembre 2011 da marino (2,800 punti)