eventuale condanna penale e insegnamento

0 voti
Se si ha una eventuale condanna penale per resistenza a pubblico ufficiale, si puo' continuare a insegnare? I sindacati dicono di si, perche' non è un reato gravissimo. Chi sabrebbe rassicurarmi ulteriormente? Anche il provveditorato ha detto che si puo' continuare a insegnare , ma vorrei avere piu' conferme. Grazie mille!
quesito posto il 21 Dicembre 2011 da calid11 (120 punti)
vai tranquillo

3 Risposte

–5 voti
Ormai possono insegnare cani e porci quindi anche tu potrai farlo, sempre che non ti abbiano interdetto dai pubblici uffici... la prossima volta evita di andare a giocare alla guerriglia e fai il bravo cittadino.
risposta inviata il 21 Dicembre 2011 da novia (23,610 punti)
Il prolema è che in Italia molta gente pensa che coloro che hanno una condanna se la sono meritata. Infatti, parlavo di eventuale condanna, perche' gli sbirri, rappresentanti del potere costituito, almeno nel mio caso, non solo mi hanno accusato di qualcosa che non ho commesso , ma mi hanno anche citato per danni morali mettendosi in malattia. Il problema , pero', è che le mie avvocatesse avevano verbali firmati dai due poliziotti ,mentre si erano messi in malattia, che hanno arrestato o addirittura inseguito della gente. Quindi, non dovrebbero essere sazionati loro? Ma questa è l'Italia, si, di quelli che abusano della gente e morti e problemi com quelli del povero Giuseppe Uva n sono a miglia. Personalmente, non ho mai giocato alla guerriglia, ma  per quello che mi è succersso, non denuncero' mai piu' alle autorità di polizia quello che vedono i miei occhi. Ti auguro che non ti possa mai capitare, perchè è facile giudicare gli altri quando non non si conosce neanche il motivo.
Da quello che scrivi non si capisce un tubo.
A me uno "sbirro" ,come li chiami te, non è mai venuto di proposito ad accusarmi di una cosa che non ho commesso... per quale motivo dovrebbero inventarsi una palla? Evidentemente eri coinvolto in qualche casino.
Ad ogni modo se a te il "potere costituito" fa tanto schifo, per quale motivo vuoi insegnare per lo stato? ricevere i soldi dallo stato che ,in ultima analisi, è il "potere costituito"?
Da come parli ti suggerirei di porre fine a questo equivoco, rinunciare all'impiego statale, darti alla macchia e iniziare una guerra rivoluzionaria contro lo stato.
Sicuramente, se vincerai, diventerai tu il potere costituito e ne vedremo delle belle.
Ma da quel che ho capito non esistono più i rivoluzionari di una volta..
ciao subcomandante professorinus
Infatti, io non sono un servo dello Stato , ma del cittadino. La democrazia non è quella che tu pratichi o vuoi far capire di volere. sei molto reazionaria, perche' io non mi permetterei mai di accusare una persona senza sapere neanche per quale motivo ha un problema. Certo, dopo tutto, Cristo , innocente , è stao crocifisso , immaginiamoci uno come me con tanti peccati.
Rivoluzuionio io? Non hai capito un'acca della vita. e non permetterti mai piu' di giudicare la gente senza conoscerli. Te puoi darti alla macchia, perche' non capisci una mazza di quello che dici. Ti auguro davvero tanto male , perche' non sei degna  di parlare ella gente che non conosci!
Mi fa piacere che tu ti paragoni a Cristo.
Ma Cristo non è mai stato stipendiato da Ponzio Pilato. Cristo istruiva i discepoli per proprio conto, non col denaro del proconsole di Roma.

Allora vai a servire il cittadino senza rubare i soldi allo stato, come invece sei bravo a fare.
Datti al volontariato ed alla vita ascetica invece di ricevere la busta paga con sopra il sigillo della repubblica italiana.
Prima ne dici peste e corna dello stato e poi vieni qui, tutto ca.cato di paura, col timore di non avere, sempre dallo stato, quel posticino statale per rubare soldi al medesimo..
"razionario", "sbirri" ,"servo dello stato", "potere costitutito", sei infarcito di ideologia ottocentesca ma non sei coerente con la stessa. sei un finto guerrigliero ,al tuo posto, per dignità e coerenza, mi vergognerei ad essere pagato dallo stesso ente che paga le guardie di finanza.

Ringrazia lo stato che ti consente di mettere piede in una struttura pubblica e falla finita!! Fosse per me i condannati passati in giudicato li sbatterei fuori dal parlamento e da tutti i posti pubblici, invece di mandarli in un aula a insegnare ai ragazzi.
Oltretutto, quando scrivi, non si capisce un tubo, sei evidentemente capra.
Vedo che godi di ottima fama tra i colleghi di questo sito.Si puo' essere contro il potere costituito , ma a favore della giustizia. Abbiamo avuto Presidenti di questa Repubblica che imbracciavano i fucili per uccidere; abbiamo avuto Padri della Patria che erano considerati terroristi;abbiamo avuto intellettua che hanno detto no al regime e hanno pagato uno scoto carissimo .... Insomma, impara la STORIA.
Quando ti farai un **** a lavorare all'estero, allora capirai molte cose della vita. Gente come te invece, non dovrebbero proprio esistere. Bisognerebbe forzare gli aborti!
Premetto che io non sono collega di un avanzo di galera come te, quindi non gasarti troppo ad atteggiarti a professorino statale.
Prima eri Cristo, ora sei un salvatore della patria come Pertini, vedo che lanciare molotov in piazza la domenica ti ha montato la testa.

Da come scrivi dubito che tu conosca la storia, sicuramente ignori l'italiano.
Evidentemente sei così imbevuto di idiozie che sragioni, confondi le istituzioni democratiche contemporanee (come quella che ci ha lasciato Pertini) con regimi tirannici come il fascismo mussoliniano, il comunismo castrista o il baathismo di Al Sadr in Siria.
E tu saresti l'intellettuale che combatte contro il regime? Ma di quale regime parli, quello che sogni nella tua testolina per dare un senso alla tua vita inutile?E l'intelletto quale sarebbe? Il tuo? Hai sbagliato tempo e luogo.

Le organizzazioni umane non saranno mai perfette come non lo sono gli stati occidentali contemporanei, ma oggi sicuramente sono migliori di 60 anni fa (quando l'agire di Pertini aveva un senso a differenza del tuo insensato agire) e sono migliori di altri regimi ben più tirannici.
 Il fatto stesso che anche un presidente del consiglio, un poliziotto, un magistrato, un professore o un medico, possano essere giudicati in tribunali indipendenti dal potere politico, ne è la prova.
In Iran o in Siria ti avrebbero scuoiato vivo, invece in Italia ti consentono di insegnare nonostante una condanna penale, e ti consentono anche di scrivere scemenze nei forum.

Questa realtà mi permette di essere tranquillo sulla giustezza del perfettibile Stato italiano. Al contrario, immaginare te con un fucile, tutto desideroso di veder morire chi non la pensa come te, mi fa dubitare non poco del regime dei tuoi sogni.

Se vuoi giocare alla guerra e sentirti come Cristo o Pertini, considerando che sei fuori tempo storico, ti consiglio di tornare all'estero, ma non come Battisti, in Brasile a far la bella vita, ma di andare in Iran a dare una mano a quei poveri studenti oppressi da quel fanatico ayhatollah.
Vediamo se tiri fuori le palle con la polizia iraniana così come sei bravo a fare qui in Italia con la nostra Polizia, o se sei bravo a blaterare di guerriglie come fai comodamente seduto sulla scrivania e con la pancia piena di soldi statali.

La tua eugenetica hitleriana sugli aborti mi fa ritenere che l'aborto mal riuscito sia tu. Peccato che non ti abbiano nemmeno sbattuto a marcire in galera, povero idiota.

Non provare più a insultare la memoria di Pertini (che ha prima fatto nascere e poi guidato il nostro Stato) paragonandolo a una schifezza umana e ad un cagasotto come te.
+1 voto
Per l'ottima fama posso dirti che non e' il massimo della simpatia ma oggi tex ha ragione su tutta la linea!!! Difficilmente vieni querelato se non hai fatto nulla! E se ti fa schifo lo stato non lavori per lui! Non sei 'servi del cittadino' ma sei dipendente dello stato! Cmq hanno dato una supplenza a scattone non la toglieranno a te...
risposta inviata il 22 Dicembre 2011 da Damaremonteapianura (113,920 punti)
–1 voto
La simpatia è soggettiva e quindi è bene lasciare da parte questo argomento. Caro sohardliving (il tuo nick è un vero poema!), nella nostra epoca nessuno viene denunciato dopo essere stato estratto a caso dall'elenco telefonico. Se vuoi essere dipendente dello stato lo devi anche rispettare perchè lo stato è il tuo datore di lavoro, non un bancomat a tua completa disposizione. Non so quali obiettivi educativi tu ti possa porre nell'insegnamento; certo, le premesse mi paiono poco promettenti.
risposta inviata il 22 Dicembre 2011 da melins (20,130 punti)