Modificare il programma?

0 voti
Salve, vorrei sapere se è possibile modificare il programma, rendendolo più facilitato e alleggerendolo, e somministrando anche prove di verifica diversificate, per un alunno assolutamente nel pieno delle sue capacità mentali, solo per il fatto che questo è il secondo anno che è in Italia?
Parla correttamente l'italiano, però va male a scuola perchè non si impegna ed è il classico bulletto.
Ha un anno in più dei compagni: già questa non è un'agevolazione?
quesito posto il 17 Gennaio 2012 da amelina (1,690 punti)
Attenzione però a sostenere che visto che parla correttamente è pronto per stare al passo con i compagni...la lingua della comunicazione si apprende in breve tempo, ma la lingua dello studio ha bisogno di almeno 5 anni per essere appresa...a volte non ci si rende conto di quali difficoltà questi alunni debbano incontrare, si sottovalutano e si sottovaluta il fatto che la frustrazione per non riuscire ad essere come gli altri a volte può sfociare in rabbia...

1 Risposta

0 voti
Già la legge non ci permette, alla fine dell'anno, di valutare in maniera differenziata quegli stranieri che sono ancora in fase di alfabetizzazione (a fine anno devono comunque aver raggiunto gli obiettivi minimi comuni alla classe), men che meno è possibile (e secondo me è anche professionalmente sbagliato) facilitare il percorso a chi non si impegna e mostra un atteggiamento inadeguato. Le bocciature (a dispetto di chi sostiene che non servano) servono a dimostrare a un alunno che ha sbagliato... anche perché la scuola ti può anche promuovere tutti gli anni, ma la vita purtroppo è una continua bocciatura... e che non ti regala niente nessuno è un messaggio che va inculcato bene ai nostri alunni, questo almeno il mio punto di vista.
risposta inviata il 17 Gennaio 2012 da moyrarispoli.to (105,060 punti)