congedo parentale e malattia del bambino

0 voti
Buon giorno!
Sono docente a tempo determinato con contratto fino al 30/06 e sto usufruendo del congedo parentale. Qualcuno saprebbe dirmi se durante questo periodo, nel caso in cui la mia bimba si ammalasse(ha 10 mesi), potrei interrompere il congedo e presentare il certificato medico della piccola? E' ovvio che spero che mia figlia stia sempre bene ma penso sia giusto essere informati su tutte le eventualità.
Grazie.
quesito posto il 23 Gennaio 2012 da endemone (210 punti)
sì puoi interrompere il congedo con malattia ed eventualmente usufruirne al termine
Posso farti una domanda? Io sono incinta e anche io voglio usufruire del congedo parentale (sono docente precaria come te). Sai se il congedo parentale te lo calcolano come giorni di servizio oppure no?
Grazie mille
Si. Il congedo parentale è servizio a tutti gli effetti...lo so per certo.
Tanti auguri per la tua gravidanza!
Grazie mille

5 Risposte

+1 voto
esatto,anche io sono in congedo parentale e quest'anno ho già spezzato una volta per la malattia di mia figlia. Il congedo riprende alla fine della malattia stessa. Basta presentare in segreteria il certificato del pediatra e penseranno loro a fare lo scorporo dei giorni.
risposta inviata il 23 Gennaio 2012 da Franziska (12,550 punti)
La malattia del figlio come viene retribuita? E per quanto riguarda il congedo parentale, è giusto che il primo mese ti viene retribuito al 100% e i restanti 5 al 30%? Grazie mille
Per quanto riguarda la retribuzione, la tua informazione è correttissima. Devo precisare però che, se il bambino non ha ancora compiuto i tre anni d'età, il congedo parentale ti spetta indipendentemente dal tuo reddito, nel caso invece in cui abbia superato i tre anni ma non ha superato gli otto, hai sempre diritto ai 6 mesi di congedo (retribuiti sempre allo stesso modo) ma solo se il tuo reddito personale (non quello del nucleo familiare) non supera 15.191,47€. Considera che questo limite era quello fissato per il 2011, quello per il 2012 non lo conosco ancora ma sarà più o meno quello ( viene rivalutato ogni anno di un centinaio di euro).
Spero di esserti stata utlie!
Ciao.
Graze mille per la tua risposta. Ma per quanto riguarda la malattia del figlio? Come viene retribuita?
Il congedo per malattia del bambino spetta fino ai tre anni d'età senza limiti di durata. I primi 30 giorni d'assenza per ciascun anno d'età del bambino vengono retribuiti per intero (100%).
Per i bambini d'età compresa tra i 3 e gli 8 anni spettano 5 giorni l'anno a ciascun genitore alternativamente ma non spetta alcuna retribuzione.
La malattia del bambino non è soggetta a controllo da parte del medico fiscale.
Ciao
0 voti
Grazie per l'informazione ;)
risposta inviata il 23 Gennaio 2012 da endemone (210 punti)
0 voti
Io sono in astensione obbligatoria perchè il mio bimbo dovrebbe nascere per i primi di febbraio. dopodichè avrei 3 mesi post-partum e arriverei a fine aprile.. avendo un contratto fino al 30/6 e volendo sfruttare questa mia maternità da settembre in poi per stare a casa col bambino, cosa dovrei fare? che mi consigliate? grazie :)
risposta inviata il 24 Gennaio 2012 da qucciolo (19,560 punti)
A parte i 6 mesi di congedo parentale, hai diritto ad un mese di malattia tua retribuita al 100% e ad altri due mesi retribuiti al 50%...ovviamente nel caso in cui tu non stia bene e magari non ti sia ben ripresa dal parto ed il medico ravvisi la necessità di lasciarti ancora a casa per un po'!
Per Dany

Potresti optare per l'Astensione facoltativa

Durata: nei primi 8 anni di vita del bambino un periodo complessivo di 10 mesi, elevabili ad 11, continuativo o frazionato, tra madre (massimo 6 mesi) e padre (massimo 7 mesi). Nel caso di un genitore solo (morte dell'altro genitore, abbandono del figlio, affidamento esclusivo del figlio a un solo genitore e mancato riconoscimento del figlio da parte di un genitore) sono fruibili 10 mesi.
Il genitore ha diritto di astenersi dal lavoro anche se l'altro genitore non ne ha diritto: diritto del padre con madre non lavoratrice. (artt. 32 e 33 DLgs 151/2001). Potrebbero risultare ancora fruibili eventuali periodi di astensione facoltativa non goduti col regime precedente alla L. 53/2000.

Prolungamento: fino a tre anni, alternativamente tra madre e padre di minore con handicap in situazione di gravità accertata ai sensi dell’art. 4 comma 1 L. 104/92, a condizione che il bambino non sia ricoverato a tempo pieno. Invece del prolungamento possono essere fruiti riposi giornalieri retribuiti di 2 ore ai sensi dell’art. 42 DLgs 151/2001 (art. 33 DLgs 151/2001).

Retribuzione: intera per i primi trenta giorni, computati complessivamente per entrambi i genitori (art. 12 comma 4 Ccnl 2003). Per periodi rimanenti fino a un massimo complessivo di 6 mesi, entro il terzo anno di vita del bambino (o sesto nel caso si adozione), spetta un’indennità al 30%. In caso di bambino con handicap l’indennità spetta per tutti e tre gli anni del prolungamento. Per gli ulteriori periodi, fino alla massima durata prevista (10 o 11 mesi), spetta l’indennità al 30% solo se il reddito individuale dell’interessato è inferiore a 2,5 volte la pensione minima (art. 34 DLgs 151/2001).

La richiesta di fruizione e/o di proroga dell’astensione facoltativa va inoltrata, di norma, 15 giorni prima della decorrenza del periodo stesso, ma in presenza di particolari e comprovate situazioni personali si può presentare domanda entro le 48 ore precedenti l’astensione (art. 12 commi 7 e 8 Ccnl 2003).
Ti linko anche una guida in cui potrai trovare dei modelli di domanda da presentare alla scuola (anche se ogni scuola dovrebbe avere il proprio).
http://www.gildavenezia.it/normativa/schede/congedo_maternita-paternita.pdf

Tanti auguri e in bocca al lupo!
0 voti
Tutto questo se prendi un contatto da AT. Perché se lo stipula la scuola allora la tua malattia sarà subito al 50%
risposta inviata il 24 Gennaio 2012 da Damaremonteapianura (113,920 punti)
0 voti
grazie colleghi miei.. GENTILISSIMI COME SEMPRE :) vedrò come muovermi e.. crepi il lupo!!!
risposta inviata il 25 Gennaio 2012 da qucciolo (19,560 punti)