chi ha la 104 /92 art.3 comma 1 può barrare l'art.21 del modello a?è urgente

0 voti
C'è chi mi dice di si e chi mi dice di no!spero di avere una risposta affermativa.grazie
quesito posto il 20 Giugno 2012 da Aleister (12,590 punti)

6 Risposte

0 voti
Certo che devi barrarla altrimenti non hai scelta prioritaria nella scelta delle sede(leggi la dicitura sopra in piccolo,e inequivocabile).
risposta inviata il 20 Giugno 2012 da florence (6,100 punti)
non è così, a lei è stato riconosciuto l'art 3 comma 1 che è ben diverso dellart.21. non può barrare la casella  perchè non presenta la gravità della malattia. quindi non avendo riconosciuta la gravità l'invalidità è inferiore al 68%
0 voti
sei davvero un Angelo ,sto aspettando da giorni questa risposta.nel mio verbale c'è scritto solo persona portatore di handicap (comma 1 art.3).sto girando i siti da giorni,ma qualcosa non mi è chiaro.due sindacati mi hanno detto di no perchè si deve avere il 67 %,ma come faccio a sapere la percentuale se qui non c'è scritta?non l'ho fatta la domanda di invalidità ho solo questa.ho paura di perdere questa opportunita non inviando la domanda ,ma vorrei anche esserne sicura.Mi daresti qualche delucidazione per favore?grazie
risposta inviata il 20 Giugno 2012 da Aleister (12,590 punti)
0 voti
La legge 104/92 art.21 come ripreso dall'art. 7 del C.C.n. mobilità 2012 dispone che il soggetto richiedente la precedenza deve essere contestualmente in possesso di:

- stato di handicap (cioè art. 3 comma 1 L.104/92 oppure art. 3 comma 3 L.104/92)

e

- invalidità oltre i 2/3 (cioè minimo il 67%) oppure una minorazione iscritta alle categorie prima, seconda e terza della tabella A annessa alla legge 10 agosto 1950, n. 648

Pertanto nel suo caso se lei ha "solo" lo stato di handicap (art. 3 comma 1 L.104/92) senza una contestuale invalidità riconosciuta non può rientrare nel disposto requisito congiunto stabilito dalla normativa tranne se, nella parte relativa alle diagnosi del suo verbale di handicap c'è una minorazione/patologia che rientra in una delle tre categorie della tabella A della legge 648.

In un caso simile ho ottenuto la precedenza per una docente con apposito ricorso dimostrando che , malgrado la mancanza del grado oltre i 2/3 di invalidità era comunque presente una patologie rientrante in terza categoria della tab.A.

Pertanto nella fattispecie occorre verificare bene il suo verbale nella parte centrale relativa alla/e diagnosi accertata/e dalla C.M.

Se ha necessità mi contatti in tutta gratuità.

Salve.

Prof. Maurizio.
risposta inviata il 21 Giugno 2012 da jop73 (2,620 punti)
legge 648 1950 tabella A prima seconda terza categoria
0 voti
Sia la persona portatrice di handicap, riconosciuta tale ai sensi dell’art. 3, comma 1, legge 104/92, che l’invalido civile con grado di invalidità pari o superiore al 67% , assunto presso enti pubblici, ha il diritto alla priorità di scelta della sede di lavorodisponibile o di trasferimento presso la sede di lavoro più vicina. Tale beneficio è limitato ai dipendenti pubblici.L'ho letto sul portale Invalidi e disabili,diritti ed agevolazioni.quindi se ciò è vero potrei comunque barrare l'art.21?
risposta inviata il 21 Giugno 2012 da Aleister (12,590 punti)
0 voti
Quello che ha letto è una "cavolata" illegale.

L'art. 3 comma 1 riconosce al soggetto lo status di "portatore di handicap".

L'art. 21 della legge 104 che le riporto:

"..... La persona  handicappata con un grado di invalidità superiore ai due terzi o con minorazioni iscritte alle categorie proima, seconda e terza della tabella A annessa alla legge 10 agosto 1950, n. 648, assunta presso gli enti pubblici come vincitrice di concorso o ad altro titolo, ha diritto di scelta prioritaria tra le sedi disponibili. 2. I soggetti di cui al comma 1 hanno la precedenza in sede di trasferimento a domanda...."

dispone che occorre che la persona handicappata (cioè riconsociuta come nel suo caso) deve avere l'invalidità oltre i 2/3 o una menomazione iscritta in una delle 3 tabelle.

Quello che lei riporta dal sito è illegale e senza senso.

Salve.

Prof. Maurizio.
risposta inviata il 21 Giugno 2012 da jop73 (2,620 punti)
0 voti
la risposta della visita di invalidità dice che le mie patologie hanno una percentuale inferiore ai 2/3.posso fare ugualmente ricorso?per appurare la mia tesi devo presentare accertamenti più precisi o bastano quelli che ho presentato?grazie
risposta inviata il 10 Settembre 2012 da Aleister (12,590 punti)
portatore handicap art 3 comma 1 >2/3 quali benefici