chi non cambia provincia ha più possibilità d'immissione in ruolo?Sembra di sì...

–10 voti
buonasera a tutti,
uscito il regolamento per l'aggiornamento delle graduatorie, mi assale un importante ed inquietante quesito:
se si cambia provincia si viene depennati da quella attuale e quindi solo in quella di destinazione si può aspirare al ruolo o alle supplenze; se invece si rimane nella stessa provincia? Resta comunque l'inserimento
(in coda o a pettine) nelle ulteriori 3 province scelte all'epoca dello scorso aggiornamento, quindi le possibilità di assunzione sono quadruplicate!!! O no?!?
quesito posto il 15 Maggio 2011 da giocianci.66 (4,280 punti)

12 Risposte

0 voti
Ma le code sono annullate a prescindere giusto?
risposta inviata il 15 Maggio 2011 da chiara79 (8,550 punti)
0 voti
Ma cosa dici? Di quali code stai parlando? Guarda che viene azzerato tutto. Sarai inserito in un'unica provincia a pettine. Da dove ti viene una simile considerazione. Cerca di non diffondere leggende metropolitane...anche quelli che hanno vinto il ricorso, si vedranno cancellati dalle nuove graduatorie. Sarei curiosa di sapere dove hai letto queste cose...
risposta inviata il 15 Maggio 2011 da rossella451 (2,570 punti)
Figurati...E' l'ultimo decreto...quello di quest'anno...e il punto è il seguente:

8. Le graduatorie “di coda” compilate per il biennio 2009/2011 in attuazione
dell’art. 1 comma 11 del D.M. n. 42 del dell’8 aprile 2009, sono annullate.

Io ho capito così...poi se quello che c'è scritto ha un altro significato, non saprei...
Ti ringrazio, io sono convinto che un DM non possa abrogare un DL, e da quanto (poco) mi hanno spiegato il decreto dello sviluppo, che non ho capito io se ha recepito tutte le norme del dm di cui mi hai riportato, dura solo 60 giorni, a meno che venga convertito  in legge dal Parlamento.In conclusione ti linko l'articolo che mi ha suscitato questo e altri dubbi.Spero proprio che tu lo capisca meglio di me.Comunque grazie ancora.Il sito è molto serio: http://www.orizzontescuola.it/node/15955
nonostante tu sia molto sgarbato ... mi prendo la briga di spiegarti... che un dm non possa abolire una finanziaria non c'è alcun dubbio...il punto è che la corte costituzionale ha dichiarato illegittime le code.
L'articolo che hai letto non fa riferimento solo alle code, ma alla riapertura delle graduatorie che è prevista da un dm, recepita da un dl che deve diventare legge, cosa sulla quale si prevede battaglia...tant'è che alcuni precari si sono rivolti ad uno studio legale appunto sul fatto che un dm sta contravvenendo ad una legge finanziaria...
"Un decreto ministeriale (quello di ieri) non può abolire una legge (finanziaria 2007) perché di rango inferiore. Per questo motivo alcuni gruppi di docenti favorevoli al congelamento delle graduatorie si sono rivolti a uno studio legale secondo il quale il D.M. presenterebbe non pochi aspetti di criticità e di tenuta e presenterà per questo alcuni ricorsi".
saluti
non avete ancora capito che la Gelmini ha deciso per l'aggiornamento solo per far fuori le code ed i relativi inserimenti a pettine!
ma tu sei sicuro??? ;-)
+1 voto
C'è scritto nel decreto!
risposta inviata il 15 Maggio 2011 da rossella451 (2,570 punti)
ci manca solo che qualcun altro confonda la...confusione!!!
+1 voto
Ma insomma..... non capisco perchè vi volete ostinare a far comprendere a efferre  qualcosa che non riesce a comprendere... lascitelo nel suo brodo!
risposta inviata il 18 Maggio 2011 da sap (5,940 punti)
ciccia io sono sempre contenta di leggerti, non ti conosco ma mi sei simpatica assai...
il silenzio sarebbe la migliore risposta a ciò che hai scritto, ma nell'interesse di tutti coloro che contribuiscono positivamente su questo sito ti vorrei ricordare che , appunto, questo spazio,secondo gli ideatori e responsabili, è adibito all'apporto di contributi utili a tutti e non certo alle polemiche e ai banali commenti da cortile.
Ciao Manuela anche tu sei parecchio simpatica e anche a me fa piacere leggere i tuoi commenti/risposte. Purtroppo in questi ultimi giorni riesco a partecipare pochissimo al forum, sono sempre di fretta.... un abbraccio
0 voti
Caro/a Effere, la risposta che ho dato era un po' ironica mi spiace che tu l'abbia mal interpretata.. (come ciò che è scritto nel DM del resto).
il problema è che tu pensi che siamo noi tutti a non aver ben compreso ciò che le istituzioni hanno affermato... mi ricordi un po' il conducente di una automobile che va contromano in autostrada ed è convinto che siano gli altri ad aver sbagliato senso di marcia

P.S. è una battuta non offenderti, ogni tanto sul forum ci piace scherzare
risposta inviata il 18 Maggio 2011 da sap (5,940 punti)
...solito problemino mensile...eh?
dai scherzo, però effettivamente vuoi avere ragione per forza.Prenditela pure, vedi un pò che vuoi farci, però controlla un pochino la tua aggressività!!
Saluti
scusa, ma chi sei e non ho capito che vuoi.Ma di quale aggressività parli?
Scusa effere,ma ce l'avevo con manuela.67!! Sorry ...anzi approfitto per dirti che ho girato la domanda al mio sindacato e mi hanno risposto che anche se probabilmente le code saranno annullate, però non è così automatico e certo come ....qualcuno presume di sapere....
un salutone
ripensandoci cancello quello che ho scritto...
Giuseppe68 non ho capito bene a cosa tu ti riferisca in ogni caso pensa pure quello che ti pare non è che la tua opinione sia poi così importante
ops si sono aggiunti altri due che presumono...come qualcuno dice...di sapere
0 voti
Bisogna partire dal presupposto che se una cosa è illegittima viene abolita a prescindere! Quindi non è che dal ministero scriveranno mai ' ah è vero, avevamo fatto una cxxxxxa, le code sono abolite avevate ragione voi!!!' Loro si limitano a far finta di nulla e tutto riparte da capo. Si inserisce una sola provincia: a voi la scelta e buona fortuna!!! :-)))
risposta inviata il 18 Maggio 2011 da Damaremonteapianura (113,920 punti)
0 voti
Giusto Ori79 le code non sono state abolite da decreti o ministero ma daLLA Corte Costituzionale quindi sono abolite, cmq vada l'approvazione di qualsiasi decreto.
risposta inviata il 18 Maggio 2011 da bigghe (1,730 punti)
0 voti
ma scusate, dal momento che il DM consente l'inserimento in una sola provincia e contestualmente l'art. 8 annulla le code precedenti, non mi sembra che si presti a interpretazioni di sorta.

art. 8. Le graduatorie “di coda” compilate per il biennio 2009/2011 in attuazione
dell’art. 1 comma 11 del D.M. n. 42 del dell’8 aprile 2009, sono annullate.
risposta inviata il 20 Maggio 2011 da RG (970 punti)
0 voti
Dove è scritto che l'attuale dm si appoggia alla legge finanziaria 2007(a suo tempo già ritenuta illegittima da diversi TAR)?
Il DM fa riferimento a leggi del 2009 e del 2000 mi pare. Leggi che consentivano il trasferimento e le code, cassate queste ultime rimane il trasferimento.
risposta inviata il 20 Maggio 2011 da luigipal (16,300 punti)
questo per rispondere(credo) alla prima domanda :http://www.orizzontescuola.it/node/15955  
leggiti anche la sentenza :
http://www.dirittoscolastico.it/files/corte_costituziona:le_-_sentenza_n_41-2011.pdf
saluti
Quello di Vincenzo Bracatis ecc.. ecc.. è il commento, l'opinione, di un latente antipettinista, non il verbo.
Se leggi il DM del 12 maggio c'è tutta la sfilza dei visto.... tutto l'elenco della normativa di riferimento. Comunque la legge del 2007 non è immodificabile, è stata già impugnata con esito positivo e ,cmq, verrà superata dalla legge di futura approvazione.
Inoltre il D.D.G. 16 marzo 2007 prevedeva eventuale trasferimento in coda, cosa illegittima per principio costituzionale, il piano assunzioni 2007 non è stato rispettato e, comunque, la legge del 2007 era in generale fortemente lacunosa da molti punti di vista e facilmente impugnabile.
 è certo che il macello del blocco -code e successivo contenzioso è stato frutto di due geniacci di nome Fioroni Gelmini. L'esaurimento si sarebbe potuto accompagnare al tradizionale trasferimento-aggiornamento biennale. Un esaurimento a compartimenti stagni ,senza osmosi fisiologica fra province, provoca il paradosso di province esaurite e province sovraccariche ed inesauribili, con scompensi di sistema.
é notoria la difficoltà di molti DS di reperire personale per garantire il regolare svolgimento delle lezioni, a causa di graduatorie esaurite da tempo. Mentre  in talune zone c'è personale con 20 anni di servizio rimasto praticamente senza lavoro. Le code hanno messo una pezza alla cosa ma sono ,appunto, palesemente illegittime.
Quello che hanno tirato fuori dopo un travaglio biennale è il compromesso più logico e meno impugnabile, considerando l'irritazione di Tremonti per l'esplosione colpevole del contenzioso.  
le attuali scaramucce su immissioni da gae vecchie o nuove,  i punti bonus, le dichiarazioni sui meridionali ladruncoli ecc..ecc.. sono robe per soddisfare l'elettorato leghista, ma non sono questioni molto logiche e giuridicamente equilibrate.  su queste scaramucce si giocheranno 30.000 ruoli,  il facile contenzioso che ne verrebbe fuori tornerebbe a costare caro a Tremonti.
Mi sento lo spettatore divertito di un interminabile teatrino delle marionette.. ma i pupi siamo noi, i pupari sono loro.
0 voti
leggete pure questo, giusto per completezza http://www.orizzontescuola.it/node/15774
risposta inviata il 25 Maggio 2011 da alessandro.maz (25,670 punti)
0 voti
L'interpretazione di Gianluca Mungo non fa legge. Se uno spara panzane e vengono pubblicate su Orizzonte Scuola, organo ufficiale dei no-pettine, sempre panzane rimangono.
risposta inviata il 25 Maggio 2011 da luigipal (16,300 punti)
0 voti
ops ho contravvenuto alla promessa fatta, ma mi interessava, non quello che scrivi tu, anche perchè sei sempre così incazzato che non so capisce bene cosa scrivi, ma gli articoli...panzane ho capito certo...no sai io leggo di tutto, per sapere, conoscere, poi ho le  mie idee e quelle restano a meno che non mi sbattano in faccia, motivatamente, l'evidenza che siano sbagliate, il fatto che tu dica che siano panzane non è adeguatamente motivato ;-)

prometto non ti leggo più, dici sempre le stesse cose...
risposta inviata il 25 Maggio 2011 da alessandro.maz (25,670 punti)